Silhouette in backlight

With students of year 8 we painted with tempera, using only the primary colors and mixing them in order to obtain a chromatic gradation. In the next step we painted a black shape over the colored background, to achieve a suggestive silhouette that stands out against the light.

 

 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Comments

  1. sono tutti bellissimi, soprattutto quello di Sabina.

  2. Gent.issima professoressa GRAZIE!!!! Ce ne vorrebbero centomila come lei in Italia ad insegnare e a trasmettere l'arte. Sono una mamma di 4 figli, vivo a Peschiera Borromeo vicino a Milano e purtroppo nessuno dei 3 che hanno frequentato fin ora le medie sono stati fortunati con la professoressa di Arte. Le sue colleghe si sono limitate a fare studiare (che palle mi scusi!) tanta storia dell'arte e la pratica si è limitatata :" A casa andate a cercare questo disegno e rifatelo" Può capire la costernazione… a parte pochissimi portati di natura al disegno nessuno lo è se non viene "educato" ad esserlo. Ci siamo imbattuti con la mia ragazza di 2 media e le sue compagne nel suo blog, un giorno mentre eravamo alle prese con le vetrate di carta velina (ovviamente nulla era stato spiegato in classe). Le ragazze erano demoralizzate, poi vedendo quello e come lei insegna hanno capito che la loro frustrazione nell'arte non dipendeva proprio da loro! Io sono una creativa e mi è sempre piaciuto dipingere, pasticciare e tentare un approccio all'arte, quindi ho deciso di fare loro realizzare delle cose che lei ha proposto alla sua classe. Vorrei partire proprio da questi lavori di shilouette in controluce. ho delle domande: 1 prima se non ho capito male ha fatto eseguire con le tempere le sfumature, poi però la sagoma nera è stata fatta a parte su cartoncino nero e poi riportata ricalcandola oppure come? Le ragazze le volevano dire… venga ad insegnare da noi!!! Sei una grande! Grazie mille Ombretta

  3. Che dire… sono lusingata dal suo commento, anche perchè ritengo che è davvero possibile educare al disegno CHIUNQUE, secondo le proprie capacità s’intende, ma tutti, proprio tutti, possono accedere alla creatività… Poi, come dico in classe, mica tutti dobbiamo diventare artisti, ci mancherebbe! Allora chi ci aggiusterebbe l’auto, quali verdure mangeremmo o da chi andremmo a curarci se diventassimo tutti dei Michelangelo?!Ma, come si impara a scrivere, così si può imparare a disegnare: può piacere o non piacere, come la musica, lo sport o tutte le altre attività praticate dai nostri ragazzi, ma non venitemi a dire che può farlo solo chi è “portato”, perchè io dico che può disegnare chiunque sia “accompagnato”, con un po’ di impegno e desiderio di imparare!Allora: le sfumature a tempera probabilmente ha già capito come farle, si preparano i colori primari sulla tavolozza, si parte dal giallo e si procede velocemente preparando il colore appena più scuro (arancio chiaro, arancio, arancio scuro, rosso….) sulla tavolozza e applicandolo sul foglio prima che si asciughi, così da ottenere la mescolanza.Per la shilouette è stata semplicemente ricalcata su carta da lucido da un’immagine (ne trova moltissime già pronte sulle immagini di internet)poi la carta da lucido è stata capovolta sulla base a tempera e ripassata con una matita morbida lungo la linea, così da imprimere la grafite della matita sopra la base a tempera.La sagoma poi è stata dipinta a tempera nera con un pennellino sottile.Veda il post “i capitelli di ordine libero” dove c’è un procedimento simile per passare un disegno dalla carta da lucido sul foglio.Se vuole la mia mail è miriam@occhiperlafrica.org, sono molto felice di chiacchierare con lei e di essere apprezzata anche dalle sue figlie… quindi per qualsiasi cosa scrivetemi sul blog o sulla mail!GRAZIE!!!!

Leave a Reply

%d bloggers like this: