Colori, musica, emozioni in DaD

| | , ,

Lo sappiamo, non è la stessa cosa come essere in classe, ma davvero ci stiamo inventando di tutto per essere vicini ai nostri ragazzi e per dare il più possibile un senso di “normalità” a quello che facciamo. Quindi proposta veloce da fare in Didattica a Distanza, possibilmente con una videolezione (io uso lo strumento Meet di GSuite), ma si può proporre anche in modalità asincrona.

Simile all’esperienza fatta in gruppo in questa proposta precedente che potete trovare QUI, si tratta di coinvolgere gli studenti in un brainstorming dove proponiamo di abbinare le sensazioni, gli stati d’animo ai colori e successivamente alla musica.

Può aiutare questo brevissimo video che ho montato per far capire come i colori veicolano le nostre emozioni. Oltre a questo possiamo far vedere il trailer del film di animazione Inside Out che fa capire molto bene come i colori possano accompagnare le nostre emozioni.

Poi chiedete agli studenti di prendere dei colori, i pennarelli e matite che hanno nell’astuccio andranno benissimo, e un foglio di carta . Diamo queste istruzioni:

  • Prendi un foglio di carta, mettilo in orizzontale e piegalo in tre parti, come fosse una lettera.
  • Prepara matite colorate e pennarelli vicino a te
  • ascolterai 3 tipi di musiche diverse per tre/quattro minuti  ciascuna
  • abbina ad ogni musica uno stato d’animo (tristezza/mistero, rabbia/agitazione, felicità/pace)
  • Disegna una parte del foglio per ogni musica facendo un disegno ASTRATTO, usando cioè linee, forme  e colori LIBERI, a seconda del tuo stato d’animo.
PRIMA MUSICA: Ezio Bosso Seasong 1 To 4 and Other Little Stories: Before the Sea.
Questa musica evoca calma, malinconia, tristezza
SECONDA MUSICA: Metallica-Master Of Puppets.
Questa musica evoca rabbia, agitazione, furia, lasciate che si sfoghino 😉
TERZA MUSICA: MADCON – DON’T WORRY feat. Ray Dalton.
Questa musica evoca gioia, allegria, voglia di vivere, energia. In classe ballerebbero.

Chiaramente anche io ho fatto il mio disegno insieme a loro e alla fine di ogni musica chi voleva faceva vedere il proprio disegno agli altri. Con l’opzione GRID di Google Meet è davvero bello! Alla fine della lezione i ragazzi mi hanno spedito una foto dei loro disegni, eccone alcuni dove è evidente l’espressività e lo stato d’animo suscitato dalle diverse musiche.

Precedente

Video tutorial: disegno cubista al caffè

Foto monocroma con #hashtag

Successivo

24 commenti su “Colori, musica, emozioni in DaD”

  1. Ciao Miriam,
    ho proposto questa prova ai ragazzi di prima (3 classi) tra lunedì e martedì e devo dire che è piaciuta parecchio.
    Mi sono permesso solo di personalizzare la tracklist, conservando i Metallica e inserendo Sakamoto e i Dire Straits.
    Alla fine della mezz’ora di videolezione ho visto i ragazzi contenti, con una che mi ha chiesto: “Prof, la prossima volta facciamo un’altra prova così?”.
    Quindi ti ringrazio e ti faccio tanti complimenti, perché proponi sempre ottimi spunti!

    Rispondi
  2. Grazie Miriam! Sono una mamma con due ragazze alle medie e questo periodo di quarantena alla lunga è molto stressante, abbiamo scoperto il tuo blog per caso ed è diventato fonte di ispirazione per sperimentazioni d’arte da fare in famiglia: ci rilassa, ci fa scoprire nuove tecniche e ci stupisce scoprire cosa riusciamo a creare.
    Grazie di condividere tutto questo e complimenti per l’entusiasmo! nel blog traspare tanta passione per l’arte e nelle capacità dei ragazzi che è raro trovare nella scuola media…è bello ritrovarle almeno qui 😉

    Rispondi
    • Bellissimo! Sono felicissima di essere utile non solo agli insegnanti ma anche alle mamme e ai papà che devono stare a casa con i propri figli. Io ho tre figli, maschio, femmina, maschio, ormai sono grande ma capisco pienamente la fatica di trovare alternative al computer che oggi prende la maggior parte del tempo ai nostri adolescenti. Salutami le tue figlie e continuate così che “la bellezza salverà il mondo”

      Rispondi
  3. SMS S.GIOVANNI BOSCO SUMMA VILLA-SOMMA VESUVIANA(NA)
    Ho proposto quest’attività ai ragazzi ed è piaciuta tantissimo…. Grazie sempre per l’originalità delle tue idee!

    Rispondi
  4. Buongiorno, grazie per la condivisione di idee sempre originali. Provato con classi terze il lab sul cubismo e oggi con le classi prime emozioni colori e musica. Grazie !!!

    Rispondi
  5. Da quando ho intrapreso la mia strada di insegnante di arte ti seguo con ammirazione, ma oggi, ultimo giorno di videolezioni, ti penserò con un grande grazie nel cuore.

    Rispondi
    • Perchè no? Si potrebbe parlare come manifestare le emozioni nella società, parlare di come incanalare un’emozione e renderla costruttiva (per esempio la rabbia, può essere cieca e dannosa o incanalata
      e costruttiva). Non gestire le emozioni può essere un problema e anche darle per scontate. E’ un argomento che ci sta nella cittadinanza secondo me, perchè può essere un modo di comunicare con gli altri. Anche parlare degli stereotipi di genere, perchè si dice “piangere come una femminuccia”? Perchè si dice che l’uomo per essere tale non deve piangere? Da dove vengono questi stereotipi e quanto danneggiano il nostro essere persone? Così come manifestare l’amore o la gioia a volte è causa di vergogna. Secondo me è bellissimo riflettere sulle emozioni nella società e come riuscire a essere se stessi e a manifestare se stessi… Bello!

      Rispondi
  6. Veramente un’idea bellissima! Secondo posso proporla in una videolezione di 45 min. in una classe seconda scuola primaria?
    Grazieeee

    Rispondi
  7. Veramente un’idea bellissima! Secondo te posso proporla in una videolezione di 45 min. in una classe seconda scuola primaria?
    Grazieeee

    Rispondi

Rispondi