Piastrelle a graffito: terracotta ed engobbio bianco

| | , ,

15 sgraffito daniela

Questo lavoro è stato realizzato da Daniela De Luca , una restauratrice e ceramista che organizza e guida laboratori e corsi di ceramica per scuole Primarie e Secondarie, per associazioni, Biblioteche e Comuni. Queste piastrelle a graffito sono state realizzate con i bambini della 5A e della 5B della Scuola Primaria di Mezzocorona, con la collaborazione delle maestre Chiara Depetris e Tiziana Chini.
Le Piastrelle sono in terracotta rossa e ingobbio bianco graffito. Per cominciare i bambini hanno preparato le lastre di creta mettendo un pezzo di argilla fra due stecche di legno, alte 1,5 cm, e spianandola con un matterello di legno. Le lastre sono state sagomate e ritagliate con una forma quadrata, di 15×15 cm.
Una volta asciugate a durezza cuoio, si è steso uno strato di engobbio bianco sopra le lastre, e poi sono stati incisi e scavati dei disegni nell’engobbio bianco con vari strumenti, in modo da far apparire lo strato di argilla sottostante. I bambini avevano già preparato dei bozzetti a matita su carta, con semplici disegni raffiguranti piccoli paesaggi, motivi floreali o animali, e il graffito è stato eseguito a mano libera seguendo i bozzetti fatti in precedenza. Le piastrelle sono state poi cotte nel forno da ceramica a 980 C°.
Grazie a Daniela e ai suoi allievi per aver condiviso questo bellissimo lavoro!

_DSC0711

_DSC0713

_DSC0724

_DSC0709

_DSC0726

_DSC0720

_DSC0723

_DSC1044

_DSC1012

1sgraf

2sgraf

3sgraf

4sgraf

5sgraf

6sgraf

7sgraf

8sgraf

Precedente

Acquerelli a colori caldi e freddi: le città sul mare

Fotografie in prospettiva centrale ed accidentale

Successivo

8 commenti su “Piastrelle a graffito: terracotta ed engobbio bianco”

  1. Complimenti agli alunni e alle maestre, davvero un bel lavoro, l’argilla è un materiale che si presta ad essere utilizzato dai bambini, ho fatto un’esperienza simile, in occasione del Natale ciascun alunno ha realizzato dei piccoli oggetti a tema da appendere all’albero. Questi lavori sono proprio dei capolavori!
    Lisia

    Rispondi
  2. Ciao Miriam, faccio seguire ai complimenti una domanda tecnica: questo tipo di piastrella è resistente anche all’esterno ? Nella scuola in cui lavoro vorrebbero abbellire il muro di un cortile, dici che possono resistere alle intemperie ?
    Grazie.
    Federica

    Rispondi
  3. Buongiorno Miriam,complimenti per le piastrelle a graffito.Molto belle.Noi vorremmo abbellire la parete della nostra cucina con queste piastrelle.Ce ne servono in tutto sei disposte in fila.Tre sotto e tre sopra.Hai qualcosa da farci vedere?Nel caso noi potremmo fornirti i vari disegni per poi tu lavorarci?Altrimenti hai un recapito telefonico dove poterti contattare?Grazie?

    Rispondi

Rispondi a Tiziana Annulla risposta