Ritratto interpretato: Matisse vs Kirchner

| | ,

Analizzando le opere dell’Espressionismo degli inizi del Novecento abbiamo confrontato l’Espressionismo francese di matisse con l’espressionismo tedesco di Kirchner, cercando peculiarità e soprattutto differenze nell’interpretazione dei ritratti. Come vediamo nell’immagine sottostante che ho utilizzato durante la lezione, possiamo trovare similitudini e differenze negli elementi visivi adoperati dai due artisti. Nonostante il soggetto sia simile, una donna seduta, Matisse a sinistra usa linee forme e colori completamente diversi da quelli usati da Kirchner a destra. Quello che cambia soprattutto è il messaggio, che ci comunica due stati d’animo completamente diversi.

La sfida è stata quella di interpretare un unico soggetto in due modi diversi, cercando di comunicare sensazioni diverse. Partendo da un’immagine qualsiasi di una figura, abbiamo provato a fare due ritratti con tecniche diverse: acquerello per il ritratto ispirato a Matisse e pastelli ad olio per il ritratto ispirato a Kirchner.

Ecco le opere dei ragazzi. Il lavoro è stato fatto nella modalità di didattica a distanza, per cui le foto sono fatte con diverse condizioni di luce e non sempre nitide.

Precedente

Astrattismo con Disegni Google

Trova le texture intorno a te

Successivo

4 commenti su “Ritratto interpretato: Matisse vs Kirchner”

Rispondi a Antonietta Soccio Annulla risposta