Una giacca per Ghali


Ghali è un giovane rapper italiano famoso tra i miei studenti e vedendo le sue giacche e camicie fantasiose abbiamo realizzato insieme questo lavoro sulle texture grafiche. Dalla brillante idea della mia collega Alessandra Tomasi gli studenti, lavorando a coppie, hanno creato dei pattern per “vestire” la nostra star.
Per  prima cosa gli studenti hanno inventato dei coloratissimi pattern disegnando con varie tecniche su un foglio da disegno
Dopo aver copiato il cantante in un mio disegno ho fatto delle fotocopie della figura e i ragazzi hanno ritagliato il vestito di Ghali con un taglierino, in modo da creare una maschera.
Una volta finito il lo sfondo con i patterns la figura così ritagliata è stata incollata sopra il foglio decorato per creare l’effetto di un coloratissimo vestito con giacca e pantaloni abbinati!
Per chi vuole divertirsi a  realizzare questa attività metto a disposizione il file con il mio disegno.

Ecco le fasi di realizzazione con il disegno dei patterns, il ritaglio della figura e l’assemblaggio

 

Qui sotto trovate i disegni realizzati da Alessandra Tomasi con i suoi studenti.

E per chi volesse vedere un suo video:

Comments

  1. Che bel lavoro, complimenti! Un po’ azzardato con i ragazzini di quinta elementare? Mi piacerebbe tentare…in fondo Ghali a loro piace molto. Grazie per la condivisione, marina

  2. Bellissimo lavoro! Come sempre hai delle idee originali. Complimenti!. Mi chiedo solo come fai a far usare il taglierino a scuola. Da un po’ di anni ho molta paura a fare usare alcuni attrezzi! Buon lavoro|

    • In realtà hai ragione tu e io so di sbagliare. Per questioni di sicurezza non si possono usare strumenti del genere in classe. Dobbiamo trattare questi ragazzi come neonati incapaci di maneggiare qualsiasi cosa appuntita e so di prendermi grandi rischi fidandomi di loro. Il fatto è che sono realmente abilissimi, capaci e competenti, hanno bisogno di autonomia, fiducia e responsabilità ma per la legge nessuna di queste caratteristiche è da attribuire ad un ragazzino di 11 anni. Continuando a “proteggerli” così non sapranno più ritagliare nemmeno una figurina da un foglio. Con un attento controllo comunque è fattibile, altrimenti bisogna usare le forbicine dell’asilo 🙁

  3. Ghali è un vero personaggio, diffusissimo e vicino ai giovai. Mi sembra una lodevole iniziativa, brava!

  4. Antonietta Soccio says:

    Bellissimo lavoro Miriam lo proverò.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.