Biglie colorate a tecnica mista

Con le classi seconde abbiamo lavorato ancora sulla rappresentazione dello spazio creando questo lavoro a tecnica mista. Le biglie sono realizzate con pastelli a olio su fondo a tempera e sono rese più realistiche attraverso le sfumature dei colori, la disposizione della luce e dell’ombra portata.

Per prima cosa abbiamo dipinto il fondo con tre diverse tonalità di grigio: la zona rettangolare del fondo è stata dipinta di nero, la parete laterale con una tonalità media di grigio e la base con un grigio chiaro. In questo modo abbiamo creato una sorta di spazio tridimensionale dove posizionare le nostre biglie colorate.

Su un altro foglio abbiamo poi tracciato i cerchi per disegnare le biglie, due cerchi di 8 cm di diametro, tre cerchi da 6 cm e altri tre più piccoli da tre cm di diametro. Su ogni cerchio abbiamo disegnato il punto luce, una piccola zona a forma di fagiolo che sarà lasciata bianca, per simulare il riflesso della luce sulla superficie lucida della biglia. Successivamente le biglie sono state colorate con i pastelli ad olio, creando gradazioni cromatiche o tonali partendo dal colore più chiaro, vicino al punto luce, e arrivando al colore più scuro in posizione opposta. Ogni studente ha scelto i colori creando più sfumature possibili, e impastando i pastelli ad olio tra loro per creare sfumature graduali.

Una volta concluse le biglie sono state ritagliate e incollate sul fondo a tempera, facendo attenzione a posizionarle tutte con il punto luce orientato nella stessa direzione. L’ultimo tocco è stato quello di disegnare l’ombra portata con una matita colorata nera, per creare un effetto ancora più realistico.

  

 

 

 

Comments

  1. Carlo Narducci says:

    intenso e complesso

Speak Your Mind

*