Scopri le poesie nascoste

Su una pagina di un vecchio libro puoi disegnare qualsiasi oggetto e scegliere di evidenziare alcune parole per creare una piccola poesia… Ti sorprenderà scoprire cosa si può nascondere nella pagina ingiallita di un vecchio libro.

Hai tre minuti? Dai un’occhiata al mio video-tutorial:

 16apr13_298          16apr13_297

16apr13_293        16apr13_287

hidden poems2

Comments

  1. i love this process! I've done it a few different times (altered books and altered page) with various age levels and it's always so engaging.

  2. I will be doing something similiar to this for my mixed media class in the spring!

  3. Hi Gabriela! I love too, it’s so various and full of surprise, there is so many exciting features: poetry, drawing, imaginations, links between words and imagines… I think everyone should try it!Thanks for your comment!

  4. great! You’ll show me your work when will be ready!!

  5. questo mi è piaciuto davvero! Ah, l'arte delle parole!

  6. Fabulous! I am doing a storytelling unit with my 2nd graders and I must adapt this!!! (a simplified version of course!)

  7. wow!! I’m curious to see your works with children, show me your adaptation for kids, I think everyone could do this! thanks for your comment!

  8. Do you know the art of Natalie Czech? http://www.natalieczech.de/arbeiten/index.php

  9. Thanks for the suggestion! I’m very glad to know her work!

  10. Great stuff. Check out a NZ artist who has created a name for herself in the art world, painting Maori designs on newspaper, leaving some text exposed. Tracey Tawhiao. Worth googling. I've tried her approach in class. http://gretchenbuwalda.blogspot.co.nz/search/label/maori%20design

  11. One more thing Miriam, what is the fabulous black pen you are using in your tutorial? Which by the way is excellent.

  12. It’s a brush pen: have a look on PENTEL GFKP JAPAN, refillable with black ink cartridge. the tip is like a paintbrush… it’s fantastic!

  13. Great goods from you, man. I have consider your stuff prior to and you are
    just too fantastic. I really like what you’ve obtained right here, really like what you’re saying and the way in which in which you say it.
    You are making it enjoyable and you still care for to stay it sensible.
    I cant wait to read much more from you. This is actually a
    wonderful site.

  14. STUPENDO. Anche io ho sperimentato questa “tecnica del caviardage”….e stavo giusto pensando di adattarla a qualche mia lezione……..mi consigli nelle 1-2 o 3? Posso chiederti che tipo di pennino hai usato? e poi……le parole le scegli di istinto? Grazie mille…

    • miriampaternoster says

      Ciao Annalisa! Secondo me puoi fare il lavoro con tutte le fasce di età, forse nelle terze ci può essere qualche approfondimento in più. Io ho trovato una penna/pennello che si chiama Brush Pen della Pentel che è fantastica, ma credo che si possa fare con qualsiasi pennarello nero, o anche semplicemente a penna. Le parole le scelgo perché trovo delle connessioni… ma quello che mi ha divertito di più è che prima ho fatto il disegno così di getto, e poi ho trovato parole stranamente e magicamente adeguate all’interno della pagina! Con i ragazzi conviene fare il processo inverso, prima cercare le parole, circondarle, e poi completare con un disegno che si colleghi alle parole. Se provi mi fai sapere come va?? 🙂

  15. miriampaternoster says

    grazie del Link su Didatticarte! Un sito straordinario ricco di ispirazioni, spunti, lezioni approfondite e ricerche utilissime. Visitatelo su http://www.didatticarte.it/Blog/

Trackbacks

  1. […] sebbene sembri a prima vista qualcosa di aridamente concettuale, può diventare un gioco estremamente creativo da fare anche a […]

Rispondi a Gabriela Annulla risposta

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.