Ombreggiare i solidi

Come si comportano le OMBRE su solidi di diverse forme? Abbiamo osservato che sui solidi con le facce piane le ombre sono omogenee, piatte ed uniformi, mentre sui solidi con le facce curve le ombre sono graduali, morbide e sfumate dal chiaro allo scuro. Per lavorare sull’ombreggiatura di solidi diversi abbiamo utilizzato un FOGLIO DI LAVORO che potete trovare qui sotto e abbiamo disegnato le ombre utilizzando un’unica sorgente di luce e tre diversi tipi di CHIAROSCURO (vedi la lezione precedente sul chiaroscuro che puoi trovare QUI).

Su un foglio da disegno (24x33cm) tracciamo una linea a 10 cm di altezza che separa il piano dallo sfondo e coloriamo lo sfondo con forme libere a pennarello.

Una volta finito di decorare lo sfondo incolliamo i solidi precedentemente ritagliati sistemandoli in modo coerente con la sorgente di luce e rispettando le posizioni sul piano (davanti/dietro – alto/basso).

L’ultimo tocco per rendere più realistico il nostro disegno con i solidi ombreggiati è l’aggiunta dell’OMBRA PORTATA sul piano di appoggio dei solidi, da disegnare con la matita dalla parte dell’ OMBRA PROPRIA.

Ogni disegno avrà una composizione di solidi diversa, a seconda dell’assemblaggio che abbiamo scelto. Lo sfondo vivace valorizza il chiaroscuro delle forme in bianco e nero.

Comments

  1. Le ombre non sono mai una “questione” facile, ma con un pò di impegno, nulla è impossibile! Grazie per l’articolo. Bellissime anche le immagini!

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.