Progetto Identikit

Ho collaborato con le classi di seconda media ad una interessante attività proposta dal mio collega e artista Carlo Vedova e che lui stesso ha chiamato “Uno, Tanti, Nessun Me”. Questo insegnante lavora in una scuola media di Fondo, in Val di Non, a 40 chilometri dalla nostra scuola. L’insegnante ha fatto scrivere ai ragazzi un suo identikit, cercando di far scrivere più particolari possibili del suo viso. In questo modo la descrizione scritta dell’ insegnante, che gli studenti di quella scuola hanno osservato bene, è stata redatta in una ventina di versioni diverse, una per ogni studente.

Le descrizioni scritte sono così giunte a noi, nella nostra scuola, ed io le ho distribuite ai ragazzi SENZA che loro conoscessero le fattezze di quest’uomo misterioso. L’attività è consistita nel fare il “ritratto” dell’uomo descritto nelle righe di ogni descrizione, usando tecniche a piacere.

L’aspetto interessante è stato proprio quello di vedere la grande varietà di descrizioni verbali di uno stesso soggetto e di conseguenza la grande varietà di Identikit disegnati con le tecniche più disparate.

Comments

  1. Decisamente interessante vedere le varie interpretazioni proposte

  2. Molto interessante!
    Mi piacerebbe ripetere il lavoro con le mie classi, è possibile ricevere le diverse descrizioni fatte dell’uomo misterioso così da poterle distribuire anche ai miei alunni?

    Ringrazio anticipatamente per la disponibilità
    Chiara

  3. Fantastico!
    E’ possibile ricevere i diversi identikit per replicare l’esercizio con gli alunni delle mie classi?

    Ringrazio anticipatamente per la disponibilità
    ps. Complimenti per il sito, è fonte di spunti molto interessanti

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.