Oggetti in dettaglio

_DSC0248

L’osservazione di un oggetto da molto vicino mette in moto pensieri su come è fatto questo oggetto, quali sono le parti che lo compongono e i meccanismi che lo muovono. Ma disegnare un oggetto nei suoi dettagli è un passo in più verso la conoscenza di quell’oggetto, e la mano, si sa, ha una memoria potenziale che ci farà “conoscere” quell’oggetto per sempre.

Pensiamo allo studio delle piante nella botanica e all’applicazione del disegno come strumento di analisi scientifica, pensiamo a Leonardo da Vinci che attraverso il disegno comprendeva i complessi meccanismi della natura.
Nelle classi seconde abbiamo affrontato l’argomento della copia del “dettaglio” di un oggetto, ed ogni studente si è portato da casa un piccolo oggetto, scegliendo tra attrezzi e strumenti con una forma non troppo semplice. Osservando l’oggetto da vicino sono state scelte 4 inquadrature diverse, con angolazioni differenziate.

Il disegno è eseguito a tratto lineare e qualche studente si è aiutato con una piccola cornice quadrata da mettere davanti all’oggetto per scegliere le inquadrature.
Il fondo è dipinto ad acquerello mentre l’oggetto è sfumato in monocromo con le matite colorate. I colori creano forti contrasti per valorizzare le forme. Le linee sono state ripassate con un pennarello nero, per far risaltare i particolari.

_DSC0385

_DSC0387

_DSC0502

_DSC0506

_DSC0388

_DSC0504

_DSC0213

_DSC0215

_DSC0218

_DSC0244

_DSC0217

_DSC0228

4details4

4details5

4details6

4details1

4details2

4details3

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.