Disegno monocromo su carta da pacco

14mar14_6

Per realizzare questi disegni monocromi, fatti su carta da pacco, gli studenti di seconda media hanno usato tre tipi diversi di matite: un carboncino nero, una sanguigna rossa e una matita bianca. Nella copia del disegno dovevano colorare le zone in ombra in nero, le zone con luce media in bruno e le zone illuminate dalla luce in bianco. Nel passaggio dall’ombra alla luce queste tonalità sono state sfumate e mescolate tra di loro per realizzare il chiaroscuro. L’uso della carta da pacco scura ha permesso di colorare il disegno anche con la matita bianca, per ottenere effetti di luce molto realistici.

14mar14_13

23gen14_36

14mar14_11

14mar14_26

14mar14_22

14mar14_21

14mar14_15

14mar14_23

14mar14_25

14mar14_20

14mar14_24

14mar14_27

14mar14_14

14mar14_10

Comments

  1. Bellissimi!

    • Sono davvero bellissimi e sono certa che i ragazzi si sentano gratificati nel vedere i risultati ottenuti. Come traccia per il soggetto hai dato loro qualche fotocopia?

      • miriampaternoster says

        Ciao Elena! I ragazzi hanno lavorato con delle fotocopie dell’immagine, la traccia del disegno è stata ricalcata dalla fotocopia e passata sulla carta da pacco. 🙂

  2. Salve avrei bisogno di un aiuto. Vorrei sapere che matita bianca è stata usata.

    • Abbiamo usato matite colorate normali, meglio quelle con la mina morbida. Esistono anche matite bianche con effetto “gesso” molto pastose, della Conté o della Stabilo (CarbOthello) , ma anche un buon pastello bianco della Caran D’Ache, Faber Castle o qualunque altra marca va bene. L’ideale è fare delle prove e scegliere quello più coprente, morbido e pastoso.

Speak Your Mind

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.